Mer 29 Giugno 2022

TV LCD LED 3D Samsung UE46ES8000

(Estratto da Tutto Digitale 74 – Aprile 2012) 

Parlare col proprio televisore poteva essere considerato un serio segnale di stress o disordine mentale. 

Questo fino a ieri: oggi la Samsung introduce sul mercato la nuova serie ES8000 dei suoi televisori 3D a LED che include numerose innovazioni fra cui, appunto, quella del controllo vocale. 

I risultati del nostro test in anteprima

Che la coreana Samsung sia il nome sulla bocca di tutti nel mercato dei televisori, è un fatto indiscusso. Ma la fama si ottiene e si mantiene anche proponendo innovazioni tecnologiche atte a migliorare sia la qualità intrinseca del prodotto sia il suo rapporto con l’utente finale che, lo ricordiamo, non necessariamente deve essere un appassionato di tecnologia tout-court.

La nuova serie 8000 dei televisori a LED marchiati Samsung oltre ad incorporare tutte le tecnologie più recenti e all’avanguardia nella visione domestica, pone l’accento sulla parola “Smart”, cioè intelligente.

I nuovi tv Samsung si collegano alla rete, scaricano applicazioni interattive, permettono di condividere contenuti personali e, grazie ad una minuscola telecamera posta al centro della cornice, possono essere controllati in molti modi diversi, oltre al classico telecomando. Vediamoli insieme.

BASTA UN GESTO…

 

Il primo modo per muoversi all’interno dei vari menu del TV è quello gestuale. Basta infatti posizionare la mano di fronte al televisore, anche ad una normale distanza di visione, per controllare la piccola freccia atta a selezionare le varie voci. Per confermare la scelta sarà sufficiente “pizzicare” l’aria con le dita per simulare una sorta di “click” che aprirà la voce o applicazione scelta.

Il sistema, indubbiamente, funziona, però dobbiamo dire che passato un primo momento di divertito svago, il comando gestuale diventa  un “plus” del quale non sempre si sente il bisogno. È bello sapere che c’è, ma, parlando personalmente, preferiamo altre forme di controllo.

samsung-smart-tv-es8090 back 40-inch

Tutte le connessioni sul retro del pannello sono facilmente accessibili; un adesivo cela lo slot per l’Evolution Kit, che permetterà, in futuro, di potenziare il processore e migliorare la qualità d’immagine.

 

 

BASTA LA PAROLA!

 

Molto più interessante è il comando vocale. A tale proposito il TV è fornito di un sensore audio posto sulla cornice e replicato in un secondo telecomando, da tenere vicino alla zona di visione nel caso in cui l’ambiente possa essere disturbato da rumori esterni o in presenza di più voci contemporanee. Il metodo, lo diciamo subito, si è rivelato eccezionalmente efficace e, grazie al secondo telecomando con microfono incorporato, è quasi impossibile mettere in crisi il riconoscimento vocale che risulta sempre preciso. Basta dire una parola d’ordine, nel nostro caso “Ciao TV” per attivare il comando vocale che si manifesterà a schermo con una serie di “pop-up”. A questo punto è possibile comandare il televisore sotto ogni aspetto a partire, ovviamente, dal semplice cambio di canale o di volume. Estrema soddisfazione può derivare dalla pronuncia di un deciso “muto!” non appena la trasmissione che stiamo vedendo viene interrotta dalla fastidiosa pubblicità. Da sottolineare che per usare il controllo vocale non è necessario nessun “apprendimento”: l’ES8000 riconosce, da subito, qualsiasi timbro di voce e funziona correttamente.

Il comando vocale ci ha convinti pienamente e siamo certi che troverà molti estimatori, al punto da considerare un televisore che ne sia privo come qualcosa di “scomodo” o antiquato. Caso o sfortuna, con qualche comando impartito in sequenza ci siamo ritrovati con il TV bloccato (richiedendo lo scollegamento dall’alimentazione), segno ancora di qualche necessità di perfezionamento del firmware. Del resto, l’apparecchio in prova è uno dei primissimi prodotti, giunto in anteprima assoluta.

COMUNICARE AL 100%

 

Quello che comunque distingue questo nuovo TV dai vecchi modelli è l’ampliata possibilità di interagire con contenuti esterni grazie al collegamento di rete. All’interno del televisore è presente un potente sistema di elaborazione, comandato dal nuovo processore Dual Core Eco P, del tutto simile a quello di un moderno smartphone, che permette anche la gestione in multi-tasking di un massimo di 12 applicazioni. Attraverso il servizio dedicato è possibile installare centinaia di applicazioni, gratuite o a pagamento, da utilizzare sul televisore. Ovviamente è anche possibile visionare video in streaming da Internet.

Tutto ciò avviene tramite una sezione apposita all’interno del menu e dove sono raccolte le funzioni interattive e di rete della televisione.

Divertente e in molti casi decisamente utile, la funzione di riconoscimento del volto, attraverso la quale si possono registrare più utenti, che verranno automaticamente riconosciuti dalla telecamera, ai quali associare le più disparate opzioni. Ad esempio, si possono registrare i volti dei bambini e imporre un limite di visione, oltre al quale il televisore si spegnerà automaticamente per impedire la classica overdose di cartoni animati e simili. Oppure, è possibile effettuare il login ai diversi servizi (social network e via dicendo), in maniera automatica senza dover introdurre password e dati di accesso.

smart hub ui

Lo Smart Hub è stato aggiornato con diverse aree tematiche, per una navigazione semplifcata. In basso, da notare l’applicazione camera, che sfrutta la webcam integrata nell’ES8000.

Le applicazioni sono molte: bisogna solo esplorarle e sperimentarle per trovare quelle più congeniali a se stessi e al nucleo familiare.  Interessantissima anche l’opzione della nuova app per dispositivi Android, che, oltre alle ormai onnipresenti opzioni di controllo e sharing di contenuti, permetterà di visualizzare a distanza sullo smartphone, quello che avviene in quel momento davanti alla televisione.

La funzione è fruibile anche a televisore spento – basta che sia in semplice standby – e la sua attivazione non comporta l’accensione del pannello, che rimarrà spento, ma solo della telecamera che illuminerà un piccolo led rosso.

Al momento della prova questa funzione non era disponibile su rete pubblica, ma un aggiornamento molto probabilmente implicherà anche questa possibilità (bisognerà vedere come realizzata).

Per chi soffrisse di paranoia e avesse paura di essere “spiato” dal televisore, è possibile modificare l’angolo della telecamera in modo da riprendere solo la base e non ciò che si trova di fronte.

Interessante anche la possibilità di condividere elementi personali con amici o familiari lontani, dotati ovviamente di un apparecchio simile, come foto o video, da caricare su uno spazio ‘Family’ messo a disposizione da Samsung. Al momento dell’acquisto sarà disponibile un generoso spazio di 3 GB, più che sufficiente per caricare foto personali, ma sarà possibile ampliarlo acquistando dei GB ulteriori in un secondo momento. La funzione, a dirla tutta, è molto simile a quella proposta da Apple TV con il suo “cloud”, presente anche in Samsung: una sorta di “nuvola” dove parcheggiare i propri file. Però la sua integrazione senza aggiungere apparecchi esterni o pagare ulteriori somme, è sicuramente degna di nota e merito. L’interattività di questo TV aggiunge anche una funzione di ricerca per marca e modello di eventuali apparecchi esterni collegati, come lettori BD, console di gioco o set-top box satellitari, che permette di scaricare da un apposito database Internet i codici necessari per la perfetta integrazione operativa con il televisore. Infine, segnaliamo che grazie al ricevitore Bluetooth è possibile comunicare anche con un mouse e una tastiera bluetooth tradizionali, anche se al momento della prova non era ancora disponibile una lista di modelli compatibili; questa è destinata comunque ad ampliarsi velocemente grazie ai numerosi aggiornamenti firmware previsti per l’apparecchio.

Con ogni probabilità verrà proposto un bundle di acquisto nei negozi che includerà anche una tastiera con touchpad dedicato. Ci sarebbe tanto altro da scrivere, a partire dal rinnovato browser, passando per le nuove applicazioni Fitness e Kids e altro ancora, ma lo spazio è tiranno…

samsung-smart-tv-es8090 r90b

LA PROVA DI VISIONE

 

Qualitativamente ci troviamo di fronte ad un pannello Edge LED a 200 Hz – pilotato da un nuovo sistema di controllo dell’illuminazione su 576 zone siglato Micro Dimming Ultimate – dalla resa ottima, in linea, se non superiore, a quanto già offerto da Samsung nei suoi recenti modelli di punta della produzione tv.

Le immagini sono molto luminose e “aggressive”, grazie ad un elevato contrasto nativo e la definizione è altissima. Questo rappresenta sicuramente un pregio per la normale visione televisiva, specialmente se fruita in un classico ambiente living con illuminazione accesa. Ottimo anche per l’utilizzo di videogiochi, grazie alla risposta molto pronta dei cristalli liquidi e l’elevato contrasto.

Per una visione più strettamente cinematografica, a base di BD e DVD, le caratteristiche del pannello potrebbero risultare “eccessive”, tendendo a bruciare i bianchi e mettere in mostra in maniera eccessiva la grana naturale delle immagini (che si trasformerebbe in un brulicante rumore video).

A questo proposito sono disponibili una serie di preset per sfruttare al meglio il TV anche con materiale cinematografico. Di default la casa consiglia di usare il suo preset BD, presente anche sui nuovi lettori BD, che in linea di massima garantisce un buon compromesso fra dinamica del contrasto e dettaglio.

Personalmente abbiamo preferito il preset Film, che rende molto più morbido e piacevole il quadro a scapito di una perdita di contrasto che si traduce essenzialmente in neri meno profondi. Anche il preset “Naturale” può offrire buoni risultati a seconda del materiale scelto. Si abbia sempre cura, però, di livellare verso il basso i controlli di sharpening e soprattutto i vari filtri digitali di riduzione del rumore. A questo proposito, la Samsung ci informa che questa nuova serie monta dei nuovi filtri DNR basati su nuovi algoritmi più efficaci e performanti. Sicuramente l’intervento dei filtri, specialmente su livelli molto bassi, è meno distruttivo rispetto a TV di vecchia generazione, ma il consiglio è sempre quello di escluderli del tutto per una vera visione “videophile”.

Diverso è il discorso in caso di materiale video molto compresso magari da streaming internet (come Youtube e simili). In questo caso l’intervento dei filtri di denoising e deblocking può rivelarsi irrinunciabile e contribuire al risultato finale.

Ovviamente è possibile creare dei preset personali, agendo sui vari controlli di taratura del bianco e RGB che hanno una resa efficace. Per quanto riguarda il 3D, il TV offre dei nuovi occhialini attivi Bluetooth, molto leggeri ed ergonomici, che possono essere indossati agevolmente anche da portatori di occhiali da vista.

Samsung si è poi impegnata per fornire degli occhialini più economici, e, anche se non abbiamo i prezzi ufficiali nel momento in cui scriviamo, ci è stato assicurato che un paio di occhialini dovrebbe costare intorno ai 20-30 euro: niente male!

Per il 3D, Samsung ha sviluppato un nuovo algoritmo per minimizzare il cross-talk che, tra le altre cose si cura anche di gestire la temperatura dei pixel (presumibilmente assieme alle funzioni di overdrive), per ridurre la persistenza dell’immagine e conseguentemente il cross-talk.

La prova in 3D ha comunque evidenziato diversi fenomeni di cross-talk, con immagini leggermente sdoppiate. Grazie ai controlli specifici per il 3D è possibile ridurre se non eliminare del tutto questi “doppi bordi”, migliorando la qualità di visione. In un caso, specificatamente con il film Pina 3D di Wim Wenders, non siamo riusciti ad ottenere un buon equilibrio, in quanto il film presentava dei sottotitoli che, una volta ottimizzate le immagini in movimento, risultavano completamente distorti. Sicuramente un caso limite, ma che dobbiamo segnalare per completezza di informazione, che comunque non pregiudica le ottime doti di un apparecchio unico o quasi, di un ‘televisore’ sui generis davvero consigliabile.

 

Luigi De Angelis

TV LCD LED 3D Samsung UE46ES8000 prezzo euro 1999,00

Costruttore: Samsung, Corea

Distributore: Samsung Electronics Italia, via Donat Cattin 5,

20063 Cernusco S/N (MI), tel 02921891 – www.samsung.it

Caratteristiche dichiarate dal costruttore

Pannello: LCD Edge LED 46″ (116 cm)

Connessioni: 3xHDMI, 1x Component, 3x USB, 1x Composito, 1x Scart, 1x Ethernet, RF in, 1x digital audio out, Wi-fi Integrato, CI+, slot per Evolution Kit.

TV digitale: DVB-T/C/S2 , MPEG-4

Audio: 10 W x2 Down Firing + Full Range

File multimediali: MP3, Jpeg, Avi, Mkv, MPEG-4

3D: occhialini attivi, 2 paia in dotazione, Bluetooth

Extra: webcam integrata, 2 telecomandi in dotazione, IR Blaster in dotazione

Consumo standby/tipico: 0.1/81,4 W

Dimensioni LxAxP (senza base): 103,87 x 61,47 x 3,08 cm

Peso (senza base): 12 kg

LA PAGELLA

ESTETICA  8/10

Linea sobria ed elegante. Gradevole la base e la cornice con telecamera incorporato. Unico neo: troppa plastica, che non dona sensazione di solidità

COSTRUZIONE  8/10

Poco da eccepire. Samsung non ha nulla da imparare in quanto a capacità costruttiva e qualità generale della componentistica. Pesa, come per l’estetica, il massiccio utilizzo di materiali plastici per la cornice.

VERSATILITA`  10/10

Da un punto di vista multimediale è sicuramente il TV più avanzato sul mercato.

PRESTAZIONI  8/10

Generalmente buone, anche se il nero rimane migliorabile; si paga un po’ lo scotto di impostazioni di base eccessivamente aggressive e comunque dei limiti dell’edge LED.

PRESTAZIONI 3D  7/10

Abbiamo notato un po’ di cross-talk. Ad ogni modo ci sono controlli specifici per ottimizzare la visione 3D.

RAPPORTO Q/P  8/10

Considerando le innovazioni che offre e la resa generale, il prezzo (fra l’altro da confermare su strada) ci sembra abbastanza aggressivo, cioè conveniente.

Pro

Interattività/multimedialità avanzata

Comandi vocali

Luminosità

Dettaglio

Contro

3D migliorabile

Nero migliorabile

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Potrebbero interessarti anche...
In edicola
Tutto Digitale News
IL CINEMA DIETRO LE QUINTE