Sab 3 Dicembre 2022

Unità di amplificazione e diffusione Teufel Boomster

Test estratto da: Tutto Digitale 101 – Dicembre 2015
Unità di amplificazione e diffusione
Teufel
Boomster
– Prezzo: € 299,99
Venduta direttamente sul web dal costruttore, ecco un’unità di amplificazione e diffusione con qualcosa in più. E, soprattutto, con una gran bella voce….
Teufel Boomster

Mezzo secolo fa, in pieni anni ‘60, ha iniziato a diffondersi un concetto nuovo, relativo all’ascolto di musica riprodotta: è arrivata l’high fidelity, o hi-fi, la cosiddetta ‘alta fedeltà’. In altre parole si è passati dalla monofonia di bassa qualità alla stereofonia di alto livello, alla ‘fedeltà’ (vera o presunta) della riproduzione rispetto a quanto apprezzato ai concerti.
Come sempre, l’inizio è avvenuto con sistemi piuttosto costosi e sofisticati, ma piano piano, anche per l’arrivo in massa dei colossi giapponesi dell’elettronica, l’impianto hi-fi è diventato quasi un elettrodomestico, un oggetto utile in tutte le case.
Naturalmente nel corso degli anni ci sono state ‘invenzioni’ ed aggiornamenti vari, che hanno coinvolto supporti, tecniche, fruizioni. Non tutti gli sviluppi hanno avuto lo stesso successo, ma di certo una ‘rivoluzione’ iniziata diversi anni fa e ancora tutta da sviluppare è quella legata alla cosiddetta musica liquida, alla smaterializzazione del supporto.
Questo, di fatto, ha determinato nuove modalità di fruizione della musica, sempre più spesso ascoltata attraverso auricolari o cuffie, anche di alto livello, o attraverso sistemi autonomi portatili.
L’oggetto in prova appartiene proprio a quest’ultima categoria; una categoria oggi molto ricca di proposte, nella quale convivono microunità tascabili e superimpianti compatti. Fra i tanti, però, il Teufel Boomster, come vedremo, si distingue per diverse ragioni, ed occupa un posto a se stante nel mercato.
Una prima unicità è relativa alla distribuzione, dato che l’azienda tedesca – al contrario del 99% delle compagnie in attività – non ha una classica rete di distributori nazionali e di rivenditori, ma vende direttamente al pubblico, via web. Una soluzione effettivamente poco comune, che ha il vantaggio di permettere un contenimento dei costi complessivi, a vantaggio del consumatore.
Un’altra particolarità è la presenza di una sezione radio FM entrobordo accanto all’amplificazione/diffusione 2.0; in tal modo, anche in assenza di collegamento con una sorgente esterna come smartphone, lettore iPod e simili, computer o altro, è possibile disporre comunque di una scorta di musica.
Diamo ora un’occhiata al Boomster, che appare come un parallelepipedo, sollevato da una staffa che lascia uno spazio ‘vuoto’ di circa 4 centimetri fra la base del diffusore vero e proprio e il sostegno. Tale spazio è necessario per l’emissione downfiring – cioè verso il basso – del subwoofer, collocato appunto sul parte inferiore del diffusore, che lavora in bass reflex.
Da notare che il parallelepidedo ha due lati (frontale e superiore) leggermente inclinati, a vantaggio rispettivamente di ampiezza di emissione (che si estende su un piano più ampio) e facilità d’uso (accesso ai panneli di controllo).
La realizzazione è molto curata, con sapiente uso di BS antiurto e metallo, e sembra quasi opera di un abile artigiano anziché di un’azienda.
Il piano superiore è sagomato in modo da permettere l’inserimento di una mano che, appoggiandosi alla   maniglia metallica qui presente, agevola lo spostamento. Larghi quanto la barra, a sinistra e destra di questa, ci sono due pannelli sensibili al tocco per gestire le operazioni.
Da sinistra abbiamo una serie di led  per un’indicazione visiva del volume, l’interruttore generale, quello per l’attivazione del bluetooth, del subwoofer e i due +/- del volume. Sull’altro pannellino, i selettori aux, FN, e i tre preset delle stazioni radio.
Sul retro, protetti da sportellini, ecco i connettori aux, USB e di rete e il cavo antenna. In centro, l’alloggiamento per le batterie (8 esemplari AA) che possono costituire un’alternativa in caso gli accumulatori interni (agli ioni di litio di tipo high capacity) siano scarichi e costituire una carica complessiva sino a 16 ore. Come optional, è disponibile un telecomando.


Prima di passare alla prova pratica, ricordiamo che Boomster è compatibile Bluetooth 4.0 con aptX & NFC per collegamenti audio wireless, e dispone di microfono integrato per l’uso del telefono senza mani.
Boomster è un sistema 2.1, ovvero con due canali sinistro/destro più uno per le basse frequenze. Per ottenere questo risultato ci sono 2 tweeter, 2 midrange e un subwoofer. Alla resa dei conti, l’unità è sembrata dalla resa adeguatamente potente almeno in ambienti di dimensioni non eccessive, e la risposta in frequenza piuttosto equilibrata. Il subwoofer è avvertibile, anzi indispensabile, al punto che abbiamo approfittato della possibilità di regolarne l’intervento per tenerlo praticamente sempre al massimo; certo, non bisogna attendersi miracoli in quanto a rotondità e profondità…
La resa timbrica è corretta, con un’apprezzabile resa della voce; dispiace per l’assenza di controlli di tono che avrebbero permesso di adattare la risposta sulle medio alte.  Viste le dimensioni contenute, come in tutte le unità del genere il fronte stereo è necessariamente piuttosto limitato, il che si traduce in un certo ‘effetto scatola’ in particolare al alti livelli di SPL.
In conclusione, un oggetto versatile, ben realizzato, dalla resa valida per potenza e timbrica. Un oggetto in qualche modo esclusivo, tutto da scoprire, che può comunque essere consigliato senza riserve.

Salvatore Coppola

Pagella

ESTETICA                9/10
Look moderno, professionale, che si sposa perfettamente ad ambienti up-to-date, studi tecnici ed artistici, uffici hi-tech. Rifiniture all’altezza.
COSTRUZIONE         8/10
Un mix di ABS di buona qualità, robusto e leggero, e metallo. Dettagli – come ad esempio le protezioni di vani e collegamenti – curati. Pannelli indicatori dalla superficie apparentemente soggetti a piccoli striature.
VERSATILITA’          9/10
Collegamenti – fisici e non – all’altezza dei tempi, sintonizzatore FM con stazioni preselezionabili (solo 3), subwoofer dal livello regolabile (ma assenza di controlli di tono), funzione call, tripla alimentazione… tutto considerato… niente male!
PRESTAZIONI          8/10
Resa equilibrata, con fronte sonoro poco esteso e bassi profondi poco avvertibili; impatto di buon livello, più che adeguato per ambienti di normali dimensioni
RAPPORTO Q/P        8/10
Un pelo meno di 300 euro per un oggetto piuttosto esclusivo, valido, ben realizzato. E, chi desidera più ‘quantità’, può rivolgersi – restando nel catalogo Teufel –  al Boomster XL (599 euro), di simile impostazione, o addirittura al top di gamma Rockster, 999 euro.

PRO
✔ Estetica moderna
✔ Costruzione adeguata alla situazione
✔ Radio FM entrobordo
✔ Tripla alimentazione e ampie connessioni
✔ Riproduzione della voce equilibrata
CONTRO
✔ Assenza controlli di tono
✔ Basse frequenze un po’ limitate
✔ Solo 3 preset FM
✔ Pannelli di controllo apparentemente delicati

Costruttore e dsitributore: Teufel GmbH, Berlino, Germania – www.teufel.de

Caratteristiche dichiarate dal costruttore

SPL max: 96 dB/m
Gamma di frequenze: 50-20000 Hz
Tipo: 3 vie, 5 altoparlanti
Tweeter: a cupola, 20 mm x 2
Midrange: a cono, 65 mm x 2
Woofer: a cono, 65 mm, down firing in bass reflex
Connessioni: jack stereo 3,5 mm, USB 2.0, NFC, Bluetooth, aptX
Alimentazione: accumulatori Lithium ion 4400 mAh; 8 batterie AA
Autonomia operativa: 16 ore accumulatori ricaricabili + batterie AA, volume normale
Potenza: 8 watt RMS satellite x 2 – 15 watt RMS subwoofer
Canali: 3, in configurazione 2.1
Dimensioni : 14 x 37 x 18 cm
Peso : 3,35 kg

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...
In edicola
Tutto Digitale News
IL CINEMA DIETRO LE QUINTE