Ven 19 Luglio 2024

X-Rite, arrivano i ColorChecker Video

Per un accurato controllo del colore, ed un aiuto ad equilibrare più macchine, arrivano i target ColorChecker Video firmati X-Rite

L’americana X-Rite Incorporated, fondata nel lontano 1958, è un’azienda da sempre associata alla scienza e tecnologia del colore, settore nel quale vanta una esperienza invidiabile. Nel 2007 X-Rite ha acquisito un altro nome importante del colore, Pantone LLC, attiva da quasi 50 anni e nota per il suo sistema di catalogazione ed identificazione dei colori standard di fatto per la grafica e sempre più utilizzato dall’industria. Oggi X-Rite con pantone, impiega più di 800 persone in 11 paesi ed offre una gamma completa di prodotti e soluzioni per la gestione colore a tutto tondo.

Fra i tanti prodotti, ben noti da alcuni decenni ai fotografi professionisti sono i vari modelli di target ColorChecker firmati X-Rite, strumenti utili per garantire prestazioni costanti in termini di fedeltà cromatica e in generale di resa tonale dell’immagine. Oggi arrivano sul mercato i nuovi target ColorChecker Video, che, come lascia intuire la sigla, sono rivolti non al mondo fotografico ma a quello video cine televisivo, a vantaggio della versatilità sul set e della produttività nel montaggio.

I nuovi target ColorChecker Video per il momento sono disponibili in due ‘taglie’ diverse, comunque adatte a fornire – nello spirito dello ‘strumento di laboratorio’ – risultati coerenti e ripetibili, fotogramma per fotogramma e da una macchina all’altra.

Il modello più compatto si chiama ColorChecker Passport Video; quasi tascabile, fornito in una robusta custodia rigida, offre quattro possibilità, ad iniziare da un riferimento cromatico per valutare specifiche variazioni in linea con la produzione video (tra cui i toni della pelle, il bilanciamento dei grigi, luci e ombre). È poi possibile effettuare una precisa regolazione del bilanciamento del bianco per la creazione di un punto di bianco neutro coerente, eliminando la necessità di correggere ogni fotogramma. Infine, sono disponibili 3 diversi livelli di target di grigi (che includono riflessi del bianco, 40 IRE mezzi toni grigi e riferimenti saturi neri) e un focus target che facilita il centro e il bordo di messa a fuoco.

Il formato più grande, denominato semplicemente ColorChecker Video, offre ovviamente maggiori possibilità, con due serie di patch di scale di grigi (7 patch più piccoli per grigi bilanciati con passaggi aggiuntivi in ​​prossimità delle regioni di luci ed ombre, e quattro rettangoli più grandi di livelli di grigio, tra cui un nero lucido, che sono facilmente riconoscibili dalla camera), una serie di patch di tono della pelle dal chiaro al scuro, lungo il bordo esterno, per facilitare l’allineamento ed una di colori cromatici (saturi e non saturi) per la precisa regolazione di colore e saturazione. Infine, un target del bilanciamento del bianco a schermo intero sul retro.

Maggiori informazioni sull’azienda , su Xritephoto , su Xritevideo e su Pantone  

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

40 anni, 40 luoghi, 40 ColorChecker in palio

Un concorso indetto dalla britannica XP Distribution, distributore dei prodotti X-Rite, per celebrare il 40° anniversario dei suoi obiettivi X-Rite, attraverso il distributore panaeuropeo XP