Lun 27 Maggio 2024

Arri Alexa Mini LF, ora con Reveal

Arri Alexa Mini LF ora con Reveal

Piccola-grande novità in casa Arri. L’aggiornamento Sup 7.2 (ovvero Software Update Package 7.2, nella definizione dell’azienda tedesca) trasforma la Alexa Mini LF in un modello next-gen per quello che riguarda il colore. E non solo

Negli ultimi anni, una delle macchine maggiormente apprezzate nel cinema professionale dai cinematographer è certamente la Arri Alexa Mini LF, che già nella sigla dichiara le sue peculiarità: è assai compatta (Mini) e adotta un sensore “grande”, full frame (FF), o meglio, come si dice nel cinema, Large Format (LF). In realtà, peraltro, il sensore in oggetto – ALEV III (A2X) – è di misura leggermente superiore al FF (24 x 26mm), ovvero 36.70 x 25.54 mm, e in effetti è realizzato con l’accoppiamento di due sensori S35: la struttura finale infatti è il risultato dell’unione di due strutture del sensore Super35 affiancate, con un processo definito – in maniera in qualche modo fuorviante – chiamato “stitching”, ”cucitura”.

Di recente l’azienda tedesca, proprio per la Alexa Mini LF, ha annunciato il Software Update Package (SUP) 7.2 , un aggiornamento che è studiato per offrire migliori capacità cromatiche consentendo alla camera di usare la scienza del colore Reveal.

Ricordiamo che Reveal ha debuttato con la recente Alexa 35, ed è ora disponibile anche per il materiale girato con Alexa Mini LF o Alexa LF in Arriraw.

Utilizzando ARRI Reference Tool, FilmLight Baselight, o altri strumenti di terze parti che presto saranno disponibili, è possibile visualizzare e transcodificare qualsiasi filmato girato con le camere Alexa Mini LF e Alexa LF in Arriraw nel tradizionale flusso di lavoro LogC3 oppure nel nuovo workflow Reveal.

Reveal trasporta quindi molte delle caratteristiche e delle qualità dell’immagine di Alexa 35 alle Mini LF e LF, incluso il supporto per l’algoritmo debayer ADA-7 aggiornato, il motore di colore ACE4, la curva di gamma LogC4 e lo spazio colore AWG4, e questo, in sostanza, migliorerà la coerenza in caso di uso di camere Alexa 35 e Alexa Mini LF insieme nella medesima produzione.

Le immagini registrate in Arriraw, girate con Alexa 35 e Alexa Mini LF ed elaborate con Reveal risulteranno di notevole somiglianza, con resa cromatica sostanzialmente identica (mentre resteranno le differenze nella gamma dinamica e nella profondità di campo, determinate dalle diverse dimensioni del sensore dei due modelli).

E non è finita qui. L’aggiornamento SUP 7.2 offre anche un importante update delle funzionalità WiFi della camera, con prestazioni migliori e connessione più stabile, mentre i miglioramenti al protocollo di accesso comprendono funzioni aggiuntive nell’app Camera Companion. In alternativa, c’è da segnalare che il Web Remote basato su browser ha terminato la fase beta test, e costituisce ora un’ottima opzione per controllare in remoto la Mini LF con iOS, Android, MacOS e Windows.

www.arri.com

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...
Arri 360 Evo

La stabilizzazione (creativa) al potere

Arri annuncia un aggiornamento ottimizzato per le utilizzazioni broadcast del primo sistema antivibrazioni Trinity, Trinity Live, e presenta 360 EVO, una testa remotata avanzata, con

Arri nuova sede Roma

Arri apre a Roma

La nota azienda tedesca, fondata nel 1917 da August Arnold e Robert Richter a Monaco, inaugura una nuova sede a Roma, al quartiere Prati Arri,

Tutto Digitale 149

È primavera, arriva Tutto Digitale 149

Siamo entrati nella stagione primaverile, accompagnata dall’uscita del nuovo fascicolo di Tutto Digitale… una ventata di freschezza e di ottimismo nel segno dell’hi-tech!
Leggi di più e scopri gli articoli e i test del numero 149 disponibile in edicola e in formato digitale…