Sab 25 Maggio 2024

Arri Impression V, filtri per immagini su misura

Arri filtri Impression V

Un modo intelligente per ottenere diversi look con un unico set di lenti? Usare i nuovi “filtri” Impression V di Arri per ottenere risultati personalizzati con le ottiche Signature Prime e Zoom

Cosa serve per ottenere un’immagine non solo impeccabile, ma “giusta”, per assecondare i desideri di regista e cinematographer rispetto al progetto che hanno in mente? Certo, attrezzature adeguate (mdp ed ottiche in primis), da gestire con la sensibilità tecnica ed artistica dei professionisti coinvolti, ma non solo. A volte serve un’intuizione, un’idea non citata nei libri, per risolvere il problema, a volte un piccolo dispositivo accessorio – ben utilizzato – può fare la differenza.

A tal proposito, segnaliamo con piacere la disponibilità – al momento, su ordinazione – della nuova gamma di filtri Impression V presentati da Arri. Accessori particolari, studiati espressamente per conferire un look creativo alle ottiche Signature Prime e Zoom della stessa azienda. In effetti, gli IV sono molto più che filtri: sono elementi ottici aggiuntivi che consentono di gestire il “detune” delle ottiche, che si tratti di rendere i toni della pelle ancora più delicati, oppure di creare immagini con caratteristiche di messa a fuoco insolite. In altre parole, una soluzione che – a prezzo abbordabilissimo – rende un set di ottiche più versatile e creativamente espressivo, permettendo look particolari senza lunghi tempi di preparazione, come anche disporre di un look secondario senza disporre di un secondo set di obiettivi. Il sistema offre vantaggi anche ai rental che non sono predisposti per la customizzazione delle ottiche; questi potranno ora offrire look “detuned” con la certezza di riportare i Signature al loro stato originale in pochi minuti.

Impression Valmomenti si basa su una gamma di otto filtri in totale – quattro diopters negativi e quattro positivi, utilizzabili su Alexa 35, Alexa Mini LF, Alexa LF e Alexa 65 – che permettono di modificare gradualmente le caratteristiche di messa a fuoco dell’immagine. In tal modo è possibile ottenere look diversi per il Super 35 o il Large Format con un unico set di ottiche Signature.

In genere quelli che vengono definiti impropriamente diopters, diottrie (che in realtà indicano una unità di misura ottica) sono aggiuntivi posizionati davanti a un’obiettivo per ridurne la distanza di messa a fuoco ravvicinata, ma i nuovi Impression V di ARRI sono di diversa concezione: si attaccano al retro delle ottiche utilizzando un adattatore magnetico posteriore incorporato e servono a modificare l’aspetto degli elementi fuori fuoco dell’immagine. Influenzano l’effetto bokeh, ma il loro intervento è particolarmente evidente nelle alte luci dello sfondo; con i filtri positivi (ovvero lenti convesse con valore diottrico positivo) il risultato è un un effetto “bauble” (“pallina”, più luminoso al centro), mentre con quelli negativi (lenti concave con un valore diottrico negativo) si ottiene un effetto “donut” (“ciambella”, luminoso ai bordi). Parlando in generale, Arri così definisce il “carattere” diverso delle due tipologie: i filtri positivi “conferiscono un’atmosfera nostalgica e glamour, con bokeh vorticosi, tonalità della pelle luminosa e sfondi più morbidi; mentre i negativi donano un aspetto più grintoso, con bokeh che tirano verso l’interno e sfondi intensi e vibranti”.

Realizzati con tolleranze minime e con i più alti standard di precisione e qualità, i nuovi filtri sono venduti in un kit che comprende un case in alluminio appositamente progettato che accoglie tutti e otto, positivi e negativi, oltre a un set di spessori, un cacciavite dinamometrico regolabile per l’aggiunta di spessori e “velcro tags” per marcare le lenti secondo il tipo di filtro utilizzato sul set.

Altre informazioni ed immagini sul prossimo numero 155 di Tutto Digitale

www.arri.com/impressionfilters

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...
Arri 360 Evo

La stabilizzazione (creativa) al potere

Arri annuncia un aggiornamento ottimizzato per le utilizzazioni broadcast del primo sistema antivibrazioni Trinity, Trinity Live, e presenta 360 EVO, una testa remotata avanzata, con

Arri nuova sede Roma

Arri apre a Roma

La nota azienda tedesca, fondata nel 1917 da August Arnold e Robert Richter a Monaco, inaugura una nuova sede a Roma, al quartiere Prati Arri,

Arri Alexa Mini LF ora con Reveal

Arri Alexa Mini LF, ora con Reveal

Piccola-grande novità in casa Arri. L’aggiornamento Sup 7.2 (ovvero Software Update Package 7.2, nella definizione dell’azienda tedesca) trasforma la Alexa Mini LF in un modello

Tutto Digitale 149

È primavera, arriva Tutto Digitale 149

Siamo entrati nella stagione primaverile, accompagnata dall’uscita del nuovo fascicolo di Tutto Digitale… una ventata di freschezza e di ottimismo nel segno dell’hi-tech!
Leggi di più e scopri gli articoli e i test del numero 149 disponibile in edicola e in formato digitale…