Mar 18 Giugno 2024

Si rinnova il drone per il cinema: ecco DJI Inspire 3

DJi Inspire 3

DJI ha presentato la nuova versione di Inspire, il drone top di gamma dedicato alle produzioni cinematografiche. Riprende in 8K e, con la tecnologia RTK, ha posizioni accurate a livello centimetrico.

DJI presenta Inspire 3, un drone che riprende in 8K dedicato alle produzioni cinematografiche. DJI Inspire 3 ha un corpo con telaio rigido che integra fotocamera FPV, sensori, antenne e slot per schede di memoria; il design è pensato per la funzione Boost e la rotazione orizzontale a 360 gradi, ed offre la possibilità di abbassare il carrello di atterraggio per riprendere con angolazione verticale fino a 80 gradi. L’alloggiamento batterie supporta le nuove TB51 doppie, per una autonomia di volo fino a 28 minuti; il sistema di eliche permette a Inspire 3 di raggiungere una velocità di 94 km/h e fino a 10 m/s in picchiata.

Per le riprese c’è la camera stabilizzata Zenmuse X9-8K Air full frame, che, affiancata al sistema di elaborazione CineCore 3.0, permette la registrazione interna di video in CinemaDNG fino a 8K/25fps e Apple ProRes RAW 8K/75fps; in modalità S&Q, X9-8K Air supporta poi il ProRes RAW fino a 4K/120 fps senza crop (per le riprese in RAW c’è bisogno di acquistare una chiave di licenza extra). Per immagazzinare le riprese è incluso un PROSSD da 1 TB che può essere collegato direttamente a un computer tramite cavo USB-C.
Il sensore copre oltre 14 stop di gamma dinamica e ha supporto Dual ISO, mentre la baionetta DL è compatibile con gli obiettivi da 24, 35 e 50 mm, con il nuovo obiettivo ultra-grandangolare da 18 mm F2.8 e con un teleobiettivo realizzato per la cinematografia aerea in 8K che sarà rilasciato prossimamente.

Inspire 3 può sfruttare la tecnologia RTK con antenne ceramiche e sistema 3 GNSS (GPS/Galileo/BeiDou) per fornire una posizione accurata a livello centimetrico, rendere i voli stabili e pianificare accuratamente le rotte. La tecnologia integra le opzioni Waypoint Pro che consentono di impostare movimenti personalizzabili come le rotte di volo ripetibili (utili ad esempio per eseguire diversi take della stessa scena o effettuare transizioni) o il Dolly 3D, in grado di simulare sul set i movimenti di gru, cablecam e dolly. La funzione Spotlight Pro permette inoltre di tracciare automaticamente un soggetto.

Per la sicurezza di volo ci sono 9 sensori con rilevamento degli ostacoli in orizzontale, verso l’alto e il basso; il feed video dell’obiettivo FPV ha un angolo di campo di 161 gradi e un sensore adatto anche alla la visione notturna; O3 Pro permette di raggiungere una distanza di trasmissione fino a 15 km a 1080 60p con latenza di 90 ms e, per la prima volta, in 4K a 30 fps (con 5 km di distanza massima).
Inspire 3 viene fornito con il radiocomando DJI RC Plus, con schermo da 7 pollici da 1.200 nit, uscita HDMI e pulsanti personalizzabili.
Inspire 3 supporta il Timesync su jack da 3,5mm e può essere inoltre associato agli altri prodotti dell’ecosistema DJI Pro come le Impugnature per DJI 4D e DJI Master Wheels.

DJI Inspire 3 comboIl drone DJI Inspire 3 sarà disponibile entro la fine di giugno al prezzo di 15.119 euro. La combo (foto qui sopra) include il velivolo DJI Inspire 3, la fotocamera stabilizzata Zenmuse X9-8K Air, il radiocomando RC Plus, 6 Batterie intelligenti TB51. Ancora, nella dotazione, Stazione di ricarica, PROSSD da 1 TB, trolley, 3 eliche pieghevoli a sgancio rapido (coppia), contenitore da trasporto per obiettivo, cinturino per RC Plus e altro ancora. Il prezzo di listino del nuovo obiettivo DL 18 mm F2.8 ASPH è di 1.359 euro.

www.dji.com/it

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...