Lun 27 Maggio 2024

Tris di camere per il DJI Mavic 3 Pro

DJI Mavic 3 Pro

Il nuovo DJI Mavic 3 Pro arriva con una importante novità: il sistema di fotocamere è triplo, e copre lunghezze focali da 24 mm a 166 mm. Il drone è disponibile anche in versione Cine, con supporto ai formati Apple ProRes 422

DJI ha presentato il Mavic 3 Pro, drone con un sistema a tripla fotocamera per offrire una grande versatilità di ripresa in tutte le condizioni. Il sistema è composto da un grandangolare Hasselblad da 24 mm eq. abbinato ad un sensore CMOS 4/3 da 20 MP, da un mediotele da 70 mm eq. con  CMOS da 1/1.3″ e 48 MP e da un teleobiettivo da 166 mm eq. con CMOS da 1/2″ e 12 MP. Le tre fotocamere aumentano le opzioni di ripresa rispetto al passato, permettendo ad esempio di studiare l’ambiente con il grandangolo o concentrarsi su un’area o un soggetto; con la funzione di zoom ibrido è possibile inoltre ottenere un’ingrandimento fino a 28x .
Il sensore montato sul grandangolo ha una gamma dinamica nativa fino a 12,8 stop e supporta lo scatto in RAW a 12 bit e la Hasselblad Natural Color Solution (HNCS) per fornire colori realistici senza la necessità di agire pesantemente in post-produzione. Il drone registra video in H.264/H.265 con risoluzioni fino a 5,1K a 50 fps e 4K reale (4096×2160) fino a 120 fps, su memoria interna da 8 GB o su schede MicroSD. Per chi ha bisogno di formati meno compressi è poi disponibile il Mavic 3 Pro Cine (foto in basso), che supporta Apple ProRes 422 HQ, Apple ProRes 422 e Apple ProRes 422 LT e integra una memoria da 1 TB.

Mavic 3 Pro offre fino a 43 minuti di autonomia; per l’assistenza in volo sono presenti un sistema omnidirezionale e APAS 5.0, che sfruttano 8 sensori per rilevare gli ostacoli in tutte le direzioni e pianificare una rotta di volo sicura.
Il sistema di trasmissione a distanza è il DJI O3+, in grado di gestire un feed live a 1080p/60fps ad una distanza massima di 15 km.

Il drone ha diverse funzioni di volo automatizzate come il Volo waypoint, che pianifica automaticamente una rotta di volo in base ai waypoint preimpostati, il Cruise Control, che imposta Mavic 3 Pro per volare in qualsiasi direzione senza dover premere continuamente gli stick di controllo, e l’RTH Avanzato, che determina automaticamente una rotta di volo sicura ed efficiente per tornare al punto di partenza aggirando gli ostacoli. Non mancano poi le consuete modalità di ripresa intelligente, come Focus Track (per il tracciamento dei soggetti), QuickShots (per i movimenti preimpostati Dronie, Ascesa, Cerchio e Spirale), Panorama (per scattare immagini panoramiche a 100 MP) e MasterShots (funzione automatica che riprende, effettua tagli e aggiunge la colonna sonora).

Da citare infine che Mavic 3 Pro supporta il QuickTransfer tramite Wi-fi 6, per scaricare immagini e video direttamente dal drone a uno smartphone a 80 MB di velocità al secondo senza bisogno di connettersi al radiocomando.

Mavic 3 Pro Cine

Il drone DJI Mavic 3 Pro è disponibile al prezzo di 2.119 euro; i bundle DJI Mavic 3 Pro Fly More Combo (con DJI RC) e DJI Mavic 3 Pro Fly More Combo (con DJI RC Pro) hanno invece un prezzo di 2.829 euro e 3.539 euro rispettivamente. Mavic 3 Pro Cine è disponibile in versione DJI Mavic 3 Pro Cine Premium Combo (che include, fra gli altri accessori, il radiocomando DJI RC Pro) al prezzo di 4.649 euro.

www.dji.com/it

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...