Lun 24 Giugno 2024

Lumix G9 II, la mirrorless Micro Quattro Terzi punta sugli fps

Lumix G9 II Panasonic

Panasonic aggiorna la mirrorless Lumix G9 con una versione Mark II: le novità riguardano il sensore e l’autofocus e portano le prestazioni velocistiche ad un livello superiore. Tante migliorie anche sul piano video

Sono passati 15 anni dal debutto sul mercato della G1, la prima fotocamera mirrorless Panasonic Lumix Micro Quattro Terzi: l’azienda festeggia l’anniversario presentando la G9 Mark II,  evoluzione della macchina dedicata principalmente a chi ha bisogno di autofocus rapido e prestazioni di scatto a raffica di alto livello, senza rinunciare però alla qualità di immagine ed alla versatilità in campo video.

Lumix G9 II Panasonic

La camera è dotata di un nuovo sensore, un Live MOS da 25.2 MP che, grazie alla funzione Hi-Res, permette di fondere gli scatti per ottenere immagini da 100 MP anche a mano libera. Il sensore è affiancato al processore L2 e ad un nuovo AF ibrido, che per la prima volta nella gamma Lumix G introduce il rilevamento di fase e che, insieme al sistema a contrasto e all’aumento dei punti di messa a fuoco (779), promette prestazioni decisamente interessanti. Il nuovo AF offre infatti un algoritmo con AI per miglioramenti a tutto tondo, dal tracciamento dei soggetti passando per il riconoscimento di quelli di piccole dimensioni fino alla migliore lettura delle condizioni di luce scarsa o controluce. Fra le novità, da segnalare modi per il riconoscimento di animali (con eye-tracking), veicoli e gruppi di persone.
Il sensore e l’AF permettono ora di raggiungere una velocità di scatto continuo con otturatore elettronico fino a 60 fps in AFS e 75 fps in AFC con buffer di oltre 3 secondi e opzioni di pre-burst (che scatta prima della effettiva pressione del tasto) fino a 1,5 secondi.
La G9 II ha poi un sistema di stabilizzazione in grado di recuperare fino a 8 stop con  le ottiche compatibili, con il Dual IS a 5 assi che entra in gioco alle focali tele più spinte.
La macchina può scattare con valori ISO eq. compresi fra 100 e 25.600 (e ISO 50 in modo esteso) e fra gli altri aggiornamenti sono da segnalare un nuovo ‘photo style’ Leica Monochrome, una modalità di compositing per immagini ad alto contrasto – come ad esempio le foto a cieli stellati e fuochi d’artificio – e la possibilità di applicare LUT a immagini e video direttamente in camera.

Leica DG Vario-Elmarit 35-100mm/F2.8/POWER O.I.S.

Parlando di video, la Lumix G9 II offre fra le opzioni di ripresa il 5.8K (4:3) fino a 30/24/25p, il 5.7K (17:9) fino a 60/50p, il 4K (3840×2160) fino a 120/100p e il Full HD fino a 240/200p in 4:2:0 a 10 bit; diverse opzioni ProRes 422, ProRes 422 HQ e 4:2:2 a 10 bit sono inoltre presenti per il 5.7K, il 4K cinematografico 4096×2160 ed il Full HD. Panasonic dichiara una gamma dinamica di oltre 13 stop V-log/V-gamut, adatta anche alla post-produzione seamless con materiale girato delle macchine da presa  VariCam. C’è poi un nuovo sistema di stabilizzazione video Active IS pensato per le riprese a mano libera mentre si cammina, è supportata la registrazione diretta su SSD USB e per l’audio c’è un adattatore opzionale, con controlli e due ingressi XLR, che, aggiungendosi al microfono stereo ed al mic-in, permettono di registrare fino a quattro canali contemporaneamente.

A livello ergonomico la Lumix G9 II non stravolge l’impostazione del modello precedente, ma il joystick posteriore è adesso a 8 direzioni; il mirino è di tipo OLED e il touchscreen LCD da 3″ può essere ruotato liberamente. La scocca è in lega di magnesio e resistente a polvere e umidità; fra le connessioni,oltre al doppio slot SD, alla porta USB 3.2 con supporto Power Delivery e al connettore HDMI Tipo A, sono da citare le funzionalità wireless con Wi-Fi a 5 Ghz e Bluetooth 5.0.

Leica DG Vario-Elmar 100-400mm F4.0-6.3 II ASPH/POWER O.I.S.

Per finire segnaliamo che insieme alla Lumix G9 II Panasonic ha mostrato due obiettivi in versione aggiornata: il Leica DG Vario-Elmar 100-400mm F4.0-6.3 II ASPH/POWER O.I.S. è ora compatibile con teleconverter 1.4x e 2.0x e ha nuove funzioni macro, mentre il Leica DG Vario-Elmarit 35-100mm/F2.8/POWER O.I.S. ha prestazioni migliorate grazie alla copertura Nano Surface Coating delle lenti.

La fotocamera mirrorless Lumix G9 Mark II arriverà sul mercato da novembre nelle versioni G9M2 (solo corpo), DC-G9M2M (corpo + 12-60 mm Lumix) e DC-G9M2L (corpo + 12-60 mm Leica). I prezzi saranno rispettivamente di 1.899,99 euro, 2099,99 euro e 2499,99 euro.

www.panasonic.com/it

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...
Fujifilm X-T50 ©James Ting

Fujifilm, poker d’assi

Fujifilm lancia quattro nuovi prodotti: per la serie “vintage/moderna” X, arrivano la mirrorless XT-T50 e lo zoom XF16-50mm F2.8-4.8 R LM WR; per la serie GFX, la GFXS II e il teleobiettivo GF500mm F5.6 R LM OIS WR